Narrare

Prima di aprire il blog, il professor Andreas ci aveva suggerito di scrivere alcune pagine di diario, oggi ho riletto gli appunti che avevo scritto e vorrei riportarne alcuni che riguardano la narrazione

Oggi più volte si è parlato più volte di narrazione; mi chiedo: quando si narra? Alla luce di questo primo incontro con il laboratorio, mi rendo conto che si narra quanto più si ricevono stimoli a riflettere, a pensare, parole che stuzzicano il pensiero e allora, come un fiume in piena, le idee diventano parole e narri, e impari.

Quando ero piccola, come tutti i bimbi amavo sentire raccontare, ma, é capitato anche a me, una volta adulta, non sempre i grandi che mi circondavano ero disponibili a farlo e molte volte, un po’ per burla, e io non lo capivo, mi dicevano:

“C’era una volta un re,

seduto sul sofà

che chiedeva alla sua serva:

– Serva, raccontami una storia!

E la storia incominció:

– C’era una volta un re,

seduto sul sofà

che chiedeva alla sua serva:

– Serva, raccontami una storia!

E la storia incominció…”

Cresciuta, ho compreso il senso di questa sequenza, oggi mi é venuta in mente pensando alla narrazione; per assurda che sia, fornisce una sequenza che non finisce mai, paragonata i numeri, direbbero i miei alunni, é infinita, come i numeri non finisce mai….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...